La panoramica Cima Vallaccia, 2.637 m si raggiunge in circa 1 ora salendo alla Forcella della Costella 2.529 m (con il sentiero n.624) e poi facilmente alla cima. In Val Vallaccia, passando dalla Forcella Vallaccia 2.468 m poi al bivacco Donato Zeni, 2.100 m (sentieri n. 624 e 615, ore 2).

Dalla Forcella della Costella, prendendo verso est il sentiero attrezzato Bruno Federspiel si raggiunge in circa 4 ore il rifugio Berg-Vagabunden al Passo delle Selle; da qui si può scendere al rifugio Taramelli o al Passo San Pellegrino.

Dal rifugio si può salire comodamente alla Cima Undici (2505m) in 45 minuti. A Soraga in Val di Fassa con il sentiero n. 616 dalla Forcella della Costella quindi in discesa aggirando il Piz Meda (ore 2,30).

Dal rifugio in 1 ora e 15, lungo un facile sentiero si raggiunge il Rifugio Torquato Taramelli, quindi è possibile continuare fino al Rifugio Bergvagabunden Hütte in 2.30 ore.

Partendo dalla Malga Crocefisso prendendo il sentiero 615 fino al Bivacco Zeni per poi proseguire sul sentiero attrezzato Gadotti (sentiero 617) per raggiungere Cima Dodici. Poi proseguire per Sass Aut (sentiero 630) fino a raggiungere la Forcella la Costella da qui scendere al rifugio Vallaccia. Tempo di percorrenza 5 ore e 30, solo per esperti.

Luoghi di interesse storico naturalistico nelle vicinanze

Via attrezzate Federspiel con numerose testimonianze della Grande Guerra, salita Sas da le Undes e a Punta Valacia. Tutta la zone riveste ampio interersse dal punto di vista geologico e mineralogico